mercoledì 1 aprile 2015

L'infertilità per lei, l'infertilità per lui






L'infertilità femminile ha una rappresentazione simbolica diversa da quella maschile. 
Entrambi sperimentano rabbia e impotenza, ma nell'universo femminile la maternità ha un significato più profondo collegato al generare vita.


"Per una donna scoprirsi infertile, significa accettare una frattura con l’ordine precostituito, significa accettare il tradimento del patto con Dio, secondo cui siamo state fatte per generare vita. Significa vuoto e assenza e significa molto altro. Ma mi chiedo: per un uomo è lo stesso?"


"Mi domando come sia il mondo visto con gli occhi di un uomo che vive l’infertilità della propria compagna o la sua. In entrambi i casi credo che il senso di frustrazione e di rabbia abbia a che fare con un sentimento di potenza e di virilità negata. Eppure, quando è Lei nella coppia la più debole, la persona da proteggere da se stessa, dalla collera nei confronti del suo corpo rotto, l’uomo ha un duplice compito che svolge per lo più in maniera magistrale: amare, sostenere e contemporaneamente fare compromessi continui con il vuoto di entrambi e la normalità della vita intorno. Mentre scrivo, penso alla modalità con cui le donne approcciano alle cose e come, tranne rare eccezioni, l’autolesionismo abbia cromosomi femminili."


per continuare a leggere l'articolo:
http://www.lenuovemamme.it/linfertilita-per-lei-linfertilita-per-lui/