martedì 10 febbraio 2015

L'intervista di A.









L’esperienza della fecondazione assistita è spesso un percorso lungo e doloroso, vi raccontiamo l’esperienza di A., una signora che abbiamo seguito durante il suo percorso di PMA, oggi ha una figlia di 6 anni.

Qual’è stato il vostro iter di diagnosi?

Ci sono state due diagnosi; nella prima è stata riscontrata una lieve infertilità maschile, sembrava nella normalità. Ho fatto i primi due cicli di ICSI con stimolazione ormonale, senza aver successo. Abbiamo così deciso di cambiare centro, sempre rimanendo in Piemonte a Torino.
La seconda diagnosi è stata devastante psicologicamente, dopo l’iter diagnostico mi hanno trovato l’fsh altissimo: pensavo di essere vicina alla gravidanza. Invece il quadro si è modificato completamente e mi è crollato il mondo addosso.
In tutto ho fatto sei tentativi, prima di rimanere incinta di mia figlia.

Per continuare a leggere l'intervista: